Lo Scontrino elettronico, o scontrino telematico o scontrino digitale diventa obbligatorio dal 1° luglio 2019 solo per chi ha ricavi oltre i 400.000 euro e poi sarà esteso anche gli esercizi di commercianti ed artigiani, a partire dal 1° gennaio 2020. Una volta attuata tale misura antievasione, tutti gli incassi giornalieri, verranno inviati per via telematica all'Agenzia delle Entrate che avrà così, in tempo reale, la possibilità di verificare automaticamente, gli importi delle vendite e il confronto tra l’IVA pagata ed il volume dei servizi e merci.

In sostanza lo scontrino elettronico è la versione digitale telematica del tradizionale scontrino fiscale di carta.

Tutti i dati trasmessi, poi potranno essere visualizzati dal contribuente nel proprio cassetto fiscale sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

Note:

  1. Stampanti fiscali sono apparati omologati dall'Agenzie di Entrate e devono essere censiti e attivati dai tecnici certificati.
  2. Stampanti fiscali non sono da confondersi in nessun modo con stampanti standard "tradizionali" , quando viene lanciata una stampa contiene in realità la quantità, importo e % IVA di ogni articolo. Le somme, calcoli e memorizzazioni sono ESEGUITI separatamente da un programma all'interno della stampante perciò potrebbe succedere dell'incongruenza tra l'importo dal gestionale e l'importo sullo scontrino- Conseguentemente è consigliabile verificare i totali sullo scontrino dopo la stampa e di stampare una duplica copia (uno per il cliente e uno da tenere)
  3. Importi e/o quantità negativi in camere, extra e zone esterne saranno gestiti e stampanti come "RESO" sullo scontrino con importi negativi. Sconti invece escano normalmente come "Sconti" con importi negativi.
  4. Caparre non sono più gestibili, vedi la nota sopra, eventuali pagamenti anticipati devono essere gestiti come un acconto o in alternativa gestito come una voce seperata in pagamenti. Da notare il totale capare deve essere sotto circa 25% del totale (indicativamente). In oltre per evitare sanzioni si consiglia di chiedere al cliente di inserire nella causale del versamento (pagamenti elettronici) la dicitura “caparra confirmatoria”, così da evitare problemi nel caso di verifica fiscale. Per ulteriori dubbi ti consigliamo di parlare con vs. commercialista che saprà darti maggiori indicazioni in maniera ancor più dettagliata. Ricordare di togliere caparre inseriti nel conto in precedenza prima del 01/07/2019.
  5. Se non esce la stampa (o fa un bip) potrebbe essere necessario premere il tasto "Totale" o "Conto" o "Contanti" sulla tastiera della stampante per fare uscire la stampa. Controllare l'errore potrebbe essere necessario annullare lo scontrino con la tastiera della stampante e nel gestionale eliminando l'ultimo documento stampanto  .
  6. Non è possibile avere stampanti fiscali misti di diversi marchi / modelli connesso al gestionale , cioè se p.es. il primo stampante è Epson FP e c'è da aggiungere altri stampanti al gestionale, devono essere sempre Epson.FP
  7. Per il momento le stampanti fiscali che funzionano con il gestionale sono Epson FP RT e 3iecr tipo RT
  8. Le stampe sulle stampanti fiscali sono senza coda di consegenza attendere che esca la stampa prima di lanciare la stampa del conto successivo.
  9. Per le eletronici scontrini a credito ricordare di assicurare che il cliente e memorizzato in archivio clienti.
  10. In caso di errori dalla stampante fiscale entrare in Utilità -> Assistenza remota e compilare i segenti campi e inviare info. richiesto:

Dopo 01/07/2019 assicurare che:

  1. Esce la colonna IVA con il percentuale corretto sullo scontrino.
  2. Il totale sullo scontrino corrisponde al totale riportaro nel gestionale in Documenti Fiscali e che importi IVA combiacciano.
  3. Compaia il numero scontrino in Documenti Fiscali dopo la stampa:

 

 

  • Compaia la dicitura "Ns. Rif. 2019/nn" sullo scontrino - sarebbe la numerazione delle vecchie ricevute fiscali che corrisponde all'anno e numero documento in Documenti Fiscali

Ricordare di stampare e controllare il riepilogativo degli scontrini prima di fare la chiusura giornaliere.

Impostazioni nel gestionale Eurohotel Web

"Codifica x scontrini" sono parametri importanti per la stapante fiscale - non modificare senza ns. approvazione.

a) Tipo Documento Fiscale

 name

Modificare e salvare il testo come da esempio sopra

b) IVA

vat

In caso di due o più registri iva è neccessario settare la codifica per ogni registro:

Impostare la codifica , tipicamente è il codice reparto nella stampante fiscale che corrisponde al % IVA

c) Registri IVA

reg2

Se c'è solo un registro impostare in "0" se ci sono di più impostare il primo in 0 se p.es. ci sono 3 reparti nel primo registro, impostare la codifica in "3" nel secondo registro

NB il numero inserito si SOMMA con il numero cod. inserito in tabella IVA, cioè il codice reparto della stampante fiscale che corrisponde al % IVA

d) Impostazione stampante

code

Epson:

Sono impostazioni e parametri della stampante a titolo informativo, è consigliabile non modificare dopo impostato dei tecnici.

e) Tipo Pagamenti

pagment-code

Codifica che corrisponde la tipo pagamento della stampante fiscale.

Codifica FP18

Codifica Epson:

In oltre:

P,es, 000 , 001, 002 - Contanti A , B , C

f) Pagamento predefinto

Impostare il tipo pagamento predefinto:

g) Nuova gestione caparre

1) Aggiungere una nuova voce in pagamenti (NB potrebbe essere neccessario anche programmare la stampante fiscale)

2) Attivare in Impostazione programma

3) Nella prenotazione e possibile ora salvare le caparre in una tabella nuova:

4) Sucessivamente esce la caparra come pagamento im checkout:

h) Attivazione procedure

setup-prn

 Impostare in "Si" e possibile comunque di accendere/spegnere a piacamento per eventuale test prima del censimento e con stampante fiscale connesso.